Il concetto di “governo del territorio” non è limitato alla regolazione degli usi del suolo che costituiscono tradizionalmente la disciplina urbanistica. Può essere invece considerato nel suo carattere orizzontale e trasversale che trascende la frammentazione e la separatezza fra materie diverse, tipica dell’apparato amministrativo. Oltre all’urbanistica e alla pianificazione territoriale, l’idea di governo del territorio integra infatti il paesaggio, la difesa del suolo, lo sviluppo locale, la mobilità e le infrastrutture, la protezione degli ecosistemi, la valorizzazione dei beni culturali e ambientali.

Obiettivo di un approccio al territorio così completo e complesso è il perseguimento di uno sviluppo sostenibile nelle tre dimensioni: ambientale, economica e sociale.

Vai all'inizio della pagina