La Lr 16/2004 promuove la concertazione e la partecipazione, quali strumenti necessari per la formazione dei piani, introducendo, tra l’altro, lo strumento del preliminare di piano (Pdp), che, insieme al rapporto ambientale preliminare (Rp), costituisce la base di partenza per la consultazione dei soggetti interessati e degli enti competenti.

Il contenuto del Pdp, e più precisamente la tavola grafica della Proiezione territoriale strutturale, rappresenta l’esclusivo riferimento per la traduzione delle strategie in scelte localizzate in sede di formazione del Puc e traduce, elabora e sviluppa graficamente il contributo emerso dall’articolato sistema delle conoscenze.

Sulla base del Pdp sarà redatto il Puc  ai fini della relativa adozione in Giunta comunale.


Vai all'inizio della pagina